Loom

Distribuzione

Informazioni sintetiche
  • Distributore in Italia: non disponibile
  • Piattaforma: non disponibile
  • Anno di pubblicazione: 1990
  • Prima edizione italiana: non disponibile
  • Lingua: inglese (sottotitoli)
  • Supporti: floppy disk

Loom è la quarta avventura grafica della Lucasfilm Games pubblicata nel 1990 per PC, Amiga, Macintosh e Atari ST nella prima versione con grafica EGA a 16 colori e colonna sonora MIDI. Nel 1992 la Software Toolworks distribuisce un rifacimento del gioco con grafica VGA a 256 colori contenuto in un CD che offre colonna sonora digitalizzata e, per la prima volta in casa Lucas, doppiaggio dei dialoghi. Inoltre, del gioco esiste una conversione per FM-Towns, molto simile alla VGA per PC, ed una conversione per PC Engine.

Riguardo alla distribuzione in Italia se per Zak McKracken And The Aliens Mindbenders siamo riusciti con qualche difficoltà a ricostruirne le vicende, un lavoro sicuramente più complesso richiede Loom. È noto che del gioco non esista una versione ufficiale localizzata in italiano (ne esiste una amatoriale effettuata da IAGTG). È però abbastanza sicuro che rientrasse nel progetto di importazione dei giochi LucasArts effettuata dalla U.S. Gold in cooperazione con la Leader in quel periodo.

Articolo
Anteprime U.S. Gold

Tale congettura si è generata dalla lettura del manuale italiano di Indiana Jones And The Last Crusade, il quale riporta che tra i giochi in uscita presso la Lucasfilm ci sarebbe stato Loom; tuttavia è importante dire che il medesimo avviso appare anche sulla versione inglese del manuale — di cui quella italiana è la pedissequa traduzione — il che significa, come crediamo, che quanto vi si trova scritto non abbia necessariamente collegamenti con un piano di distribuzione italiano o al limite europeo. Ad ogni modo, la prova sostanziale proviene ancora una volta dal già citato articolo U.S. Gold: riflettori puntati verso l'Italia della Commodore Gazzette numero 4 dell'89, a cavallo del quale troviamo una serie di rapide anteprime di quei titoli che avrebbero dovuto comporre il piano di distribuzione che la U.S. Gold aveva approntato per i mesi di ottobre, novembre e dicembre del 1989 in seguito all'esperimento, evidentemente andato a buon fine, rappresentato dalla distribuzione su territorio italiano di Zak McKracken And The Alien Mindbenders di qualche mese antecedente.

Da quanto detto è ormai chiaro che Loom sarebbe dovuto essere importato da Leader & U.S. Gold in Italia, però qualcosa evidentemente fu cambiata al volo. C'è chi fa coincidere questo momento con la perdita, da parte di U.S. Gold, dell'esclusiva di distribuzione dei giochi LucasArts nel Regno Unito, però sbagliando per difetto di qualche anno: infatti essa distribuirà i giochi LucasArts almeno fino a Sam & Max Hit The Road, che è del '93, dopodiché verrà sostituita dalla Virgin. Inoltre è da segnalare che all'epoca molti affermano di averlo giocato sul proprio PC (tramite i dilaganti dischetti pirata), altri dicono di averlo ordinato originale senza mai vederselo recapitare, altri ancora l'hanno avuto originale e confermano l'ipotesi secondo cui se Loom è giunto qua da noi è stato solo per mano di qualche negoziante che lo ha importato dall'estero, dal momento che non esiste nessun contenuto tradotto in italiano in quelle confezioni né loghi di distributori italiani.

Del resto la C.T.O., che distribuirà giochi Lucas dall'inizio degli anni 90 per quasi tre lustri, e che ha già avviato sicuramente la sua importazione prima del 1991 (con The Secret Of Monkey Island che è uno dei primi giochi importati), ci risulta che abbia preso accordi con la LucasArts nello stesso periodo in cui Leader e U.S. Gold avrebbero dovuto importare Loom, vale a dire nel tardo 1989. La LucasArts, firmando di fatto l'esclusiva di distribuzione con la C.T.O., evidentemente deve aver revocato il permesso di distribuzione dei suoi giochi da parte di altri distributori che non fossero C.T.O., lasciando Loom inedito nel nostro paese. Inoltre, complice la debolezza commerciale del gioco o la sua accentuata vena sperimentale, nessuno si curò mai di importarlo in un secondo momento come accaduto ad esempio per Maniac Mansion, importato da C.T.O. a distanza di quattro anni dalla sua uscita in America.

Loom floppy rosso
Floppy da 3,5 pollici

Ad ogni modo, pare che una delle versioni d'importazione di Loom in Italia provenisse dall'Inghilterra. La versione inglese di Loom differisce dall'americana per l'assenza del modulo dedicato ai possessori del sintetizzatore Roland MT-32 e per un diverso indirizzo sulla cartolina di registrazione. Pare essere dissimile anche per la colorazione dei dischetti, nella versione con gioco su tre floppy disk da 3,5 pollici a bassa densità, che sarebbero rossi invece dell'usuale blu della versione americana (come si può vedere nell'immagine a fianco, gentilmente fornita da Ciscotn). Facciamo notare che si tratta, però, solo di una delle copie sicuramente acquistate in Italia, il che non dà certezze su quale edizione estera venisse importata più comunemente nel nostro paese.

Sebbene una versione ufficialmente distribuita di Loom possiamo certamente considerarla inesistente, a ben vedere una mezza distribuzione l'ha in effetti avuta; non da solo, ma in compagnia di altri giochi targati Lucasfilm Games, contenuto all'interno di quella che viene comunemente chiamata Collezione Philips by C.T.O. dei primi anni Novanta.

Di seguito è mostrata, a titolo informativo, la versione di Loom per PC americana e non si è ritenuto necessario riferire dettagliatamente delle altre versioni, anche perché il LucasArts Museum offre già una panoramica abbastanza dettagliata del gioco.

Versione PC

Versione americana del gioco, distribuita dalla Electronic Arts, presenta manuale, Libro delle trame, scheda di riferimento tutte in inglese. Nell'audiocasseta è registrato il cosiddetto Audio Drama che fa da introduzione al gioco. Infine troviamo: la cartolina per la richiesta dell'aggiornamento per gli utenti possessori del sintetizzatore MIDI Roland MT-32, un modulo per la richiesta dei floppy in formato 3,5 pollici in cambio di quelli da 5,25 ed una cartolina di registrazione.

Il gioco è contenuto in sei floppy disk da 5,25 pollici da 360 kB di capacità, ma ne esiste, come già detto, una versione su tre floppy da 3,5 pollici.

  • Copertina fronteScatola (fronte)
  • Copertina retroScatola (retro)
  • Manuale fronteManuale (fronte)
  • Libro delle trameLibro delle trame
  • Reference cardReference card
  • registrazioneCartolina
  • Roland upgradeModulo Roland
  • Modulo floppyModulo floppy
  • Red jelVisore
  • Custodia musicassettaCustodia nastro
  • musicassettaMusicassetta
  • Floppy da 5,25 polliciFloppy da 5,25"

Curiosità

Pare che esistano due versioni dell’audiocassetta: la prima è quella con l’Audio Drama registrato su entrambi i lati (il lato A è registrato in modalità Dolby B NR, il lato B con la modalità Dolby S), la seconda presenta da un lato ancora l’Audio Drama, dall’altro tutta la colonna sonora del gioco.